OsioSOtto (2)
OsioSOtto (2)
OsioSotto (7)

La piscina Acquadream di Osio Sotto (Bg) è probabilmente la struttura più comoda tra quelle del nostro gruppo per coloro che si muovono sull’autostrada A4 Milano-Venezia distando soltanto otto minuti di auto dal casello di Capriate San Gervasio, appena fuori dal centro abitato. Oltre alla comodità logistica (15 minuti dal centro di Bergamo percorrendo la statale 525 del Brembo), la piscina di Osio dispone di un ampio parcheggio con più di duecento posti auto.
Sono tante le caratteristiche che rendono speciale questa piscina Acquadream, ma la più apprezzata dal pubblico è senza ombra di dubbio la copertura e le pareti mobili: in pochi minuti la struttura si apre a cielo aperto trasformando una classica piscina coperta in una struttura estiva a tutti gli effetti. Grazie alle quattro vasche, al parco che circonda l’edificio centrale (con lettini e ombrelloni), al bar affacciato al piano piscina (aperto tutto l’anno) e ai quattro campi di beach soccer e beach volley, quando la calura estiva si fa sentire, Acquadream di Osio Sotto si distingue per qualità e ricercatezza dell’offerta dei servizi proposti.
Durante i mesi invernali la copertura della struttura rimane chiusa permettendo il normale svolgimento di tutte le attività natatorie: nuoto libero, sincronizzato, pallanuoto (e acquagol per i più piccoli), corsi di nuoto e preparto, fitness e acquasub.

Inoltre l’impianto di controllo di riscaldamento consente all’acqua di cambiare temperatura in base alle esigenze climatiche. Nei periodi più freddi le piscine sono maggiormente riscaldate, mentre l’aria viene deumidificata per facilitare la percezione del calore all’esterno dell’acqua. La vasca baby, quella solitamente adoperata per le attività dei bambini, può raggiungere addirittura 32 gradi.
Le vasche all’interno della piscina Acquadream di Osio Sotto sono quattro. Oltre alla baby già menzionata, si contano quella denominata “nuoto”, la “ricreativa” e la “sub”. La distinzione tra l’una e l’altra è data dalle caratteristiche tecniche di ognuna e dall’utilizzo al quale sono destinate.

TROFEO NUOTO 2017

Corsi Nuoto e Nuoto libero 2016/17

Corsi Fitness 2016/17

La vasca nuoto, quella principale, è lunga 25 metri e divisa in otto corsie. E’ dotata di blocchi di partenza e ha una profondità massima di 2 metri. Questa viene utilizzata quotidianamente per il nuoto libero, per i corsi e dagli agonisti della squadra di nuoto e di pallanuoto.
La vasca ricreativa è anch’essa lunga 25 metri, ma è profonda al massimo 1,20 metri. Ha soltanto due blocchi di partenza e può essere divisia fino a un massimo di sei corsie. Solitamente viene utilizzata per i corsi di nuoto, di acquagym, hydrobike e acquasoft.
La vasca sub è in assoluto la più profonda arrivando a toccare i 4 metri. Come dice il nome stesso, questa viene utilizzata per i corsi di sub, ma anche quelli di acquafit (la versione dell’acquagym, ma in acqua alta), di acquagol e il nuoto sincronizzato. Si tratta di una vasca molto particolare e non facilmente rintracciabile nonostante l’alta richiesta di piscine per sub in provincia di Bergamo e nei territori limitrofi. Non a caso questa viene spesso affittata ad associazioni sub o di apnea per le loro esercitazioni.
Per quanto riguarda la vasca baby, la profondità è ovviamente commisurata a chi è destinata. Quindi arriva a un massimo di 80 cm e la temperatura è sempre elevata (32 gradi circa). Questa viene utilizzata soprattutto per i corsi dei bambini dai 3 mesi ai 5 anni (corsi baby e pulcini), ma può essere adoperata per le sedute di idrokinesiterapia, ovvero di quelle tecniche terapeutiche e riabilitative per i pazienti che hanno bisogno di incrementare la propria mobilità in acqua.
Ma la piscina Acquadream di Osio Sotto è il palcoscenico di uno degli eventi più particolari di tutto il panorama natatorio lombardo: la 24 Ore di Nuoto di Osio Sotto. L’evento è una gara tra venti squadre da ventiquattro concorrenti che ogni 15 minuti si danno il cambio ovviamente per un totale di 24 ore. Un evento unico nel suo genere allestito grazie alla collaborazione della Phb, la Polisportiva Handicappati di Bergamo.